FABBRO MILANO NEWS 2014

Fabbro Milano: 331.2526149

Fabbro Milano: 02.83595112

Fabbro Milano preventivi su Whatsapp

 

Il nostro servizio fabbro a Milano non solo ti offre un pronto intervento per risolvere tutti i tuoi problemi con porte, serrature, avvolgibili e molto altro, ma ti consiglia e ti tiene aggiornato su tutte le novità più importanti del settore. In questa pagina troverai tutte le news che ti abbiamo offerto nel 2014, le novità del 2015 invece continuerete a trovarle nella home page di fabbro Milano. Siamo a tua completa disposizione tutto l'anno in ogni quartiere di Milano, 24 ore su 24, dunque anche durante la notte, nei giorni festivi e ad agosto.

Tutte le novità del 2014

23 dicembre 2014 - Posted by Admin

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER SOFFITTE E SOTTOTETTI

 

Ristrutturazione soffitte e sottotetti Milano: 331.2526149Frequentemente, molti sottotetti e soffitte sono lasciati all'incuria e all'abbandono, diventando dopo poco tempo motivo di costi e problemi vari a causa di ponti termici, una cattiva areazione e illuminazione che lo rendono un locale molto angusto e poco salubre.

Questi ambienti della casa possono invece essere sfruttati in modo sicuramente migliore, anche solo come il classico locale magazzino dove accantonare la vecchie cose, ma possono essere ristrutturati anche in modo tale da ricavarci superficie abitabile in più da poter annettere al proprio appartamento, grazie ai giusti lavori.

Per poter rendere abitabile uno spazio del genere, vanno innanzitutto rispettati i parametri più importanti, come quello dell'altezza media, dell'illuminazione e dell'aerazione dell'ambiente, il tutto per poter garantire le giuste caratteristiche di abitabilità.

In base al tipo di spazio disponibile, alcune soffitte possono anche essere dotate di impianti di climatizzazione dell'aria e di scarico e carico dell'acqua, per assicurare ulteriori servizi di base che possano rendere l'ambiente più confortevole.

In aggiunta, possono essere previsti lavori per l'isolamento termico, per mantenere bassi i costi energetici ed evitare così inutili sprechi e aumenti del costo in bolletta a causa dei ponti termici, e questo lavoro è possibile grazie all'installazione di nuove finestre in grado di evitare la dispersione del calore e anche grazie a pannelli speciali in grado da porre una barriera non solo termica, ma anche acustica attorno all'ambiente.

 

16 dicembre 2014 - Posted by Admin

sICUREZZA IN CASA CON LE INFERRIATE

 

Inferriate Milano: 331.2526149Quando c'è la necessità di proteggere la propria casa, soprattutto se collocata ai piani più bassi o più alti di un palazzo, per allontanare possibili intrusioni sgradite, l'installazione di una serie di inferriate può essere una delle scelte fra cui optare per cercare di risolvere il problema.

Limitare le possibilità d'accesso grazie all'installazione di grate in quei punti dove l'intrusione può risultare più semplice è il primo modo per difendersi dagli intrusi, e le possibilità a disposizione sono molte, come la personalizzazione del grado di resistenza, dell'estetica, unendo la sicurezza ad un disturbo della visuale minimo.

A partire dai modelli fissi, considerati la soluzione più economica, le scelte sono molte e tutte personalizzabili secondo le proprie necessità, anche se alle prime è però di fatto reso impossibile la possibilità di aprire la grata, e sono quindi più adatte a proteggere finestre come quelle del bagno, ma ogni soluzione è perfettamente adattabile ad esigenze e usi diversi, come il modello di inferriata più scelto, ovvero quello apribile a battente, modificabile e regolabile per rendere il tutto meno ingombrante e funzionale, e arriviamo così alle inferriate di sicurezza a scomparsa, ottime per le installazioni sulle pareti esterne come di una finestra o di un ingresso, combinando eleganza e protezione.

Fra le specifiche più importanti di una inferriata, a parte l'indispensabile solidità e sicurezza della sua serratura, è la praticità del movimento della grata sul lato, affinchè questa lasci il vano completamente libero senza ostacolare i movimenti, e una progettazione accurata è alla base di questa caratteristica.

 

9 dicembre 2014 - Posted by Admin

soluzioni per il rivestimento degli angoli

 

Profili angolari per rivestimenti Milano: 331.2526149Quando alle pareti c'è da applicare un qualsiasi tipo di rivestimento, come piastrelle in ceramica o altro, all'altezza degli angoli e degli spigoli ci sarà sempre il bisogno di operare in modo tale che si possa garantire un risultato estetico appropriato e ben realizzato, ovviamente a seconda al tipo di materiale utilizzato come rivestimento.

Uno dei modi in cui si può operare per attuare una soluzione è quella di tagliare il bordo delle piastrelle in corrispondenza dello spigolo con un angolo a 45°gradi, detto anche Jolly, in modo tale da sagomare queste affinch�© durante la posa possano essere applicate adiacentemente a quelle sul fianco, prestando ovviamente particolare attenzione.

Questo metodo presenta però dei limiti, come l'impossibilità di realizzare simili tagli su alcuni modelli di piastrelle che non possono essere utilizzate con questa tecnica e soprattutto la necessità di avere questi elementi tagliati già dal rivenditore perchè per questa operazione è necessario uno strumento non disponibile in lavori domestici tradizionali.

Una delle soluzioni più utilizzate oggigiorno è la scelta che prevede l'utilizzo di profili decorativi di chiusura realizzati in metallo, pvc o resine sintetiche, che grazie alle loro forme che proteggono gli angoli esterni, servono per permettere un contatto ottimale anche tra la piastrella e il lato murario seguente.

Di facile applicazione, questo profilo può essere sagomato nello stesso materiale delle piastrelle, per effetti estetici di sicuro impatto, senza il rischio di dover procedere con operazioni più complesse e costose.

 

2 dicembre 2014 - Posted by Admin

AMPLIAMENTO SCALE

 

Ampliamento scale Milano: 331.2526149Quando è in cantiere un progetto di sopraelevazione, l'ampliamento della scala è il primo step da definire, per progettare il suo corretto passaggio dal piano inferiore a quello di nuova realizzazione, per poter così condurre alla nuova unità abitativa.

A seconda dei casi, questa operazione di progettazione può risultare più immediata in quei casi dove la scala è già predisposta per una sua espansione, in modo tale da poter sviluppare la sua continuazione regolarmente, ma ci sono poi altri casi in cui la realizzazione dell'ampliamento è possibile solo modificando le caratteristiche geometriche e strutturali della scala preesistente.

Questo si verifica quando la scala esistente termina al pianerottolo di arrivo dell'ultimo piamo, senza arrivare fino alla sua totale copertura, e per poter realizzare in questo caso il collegamento fra i due piani si dovrà quindi intervenire con modalità diverse in base alla posizione e alle caratteristiche dell'opera in corso.

Una volta capito come far diramare le nuove rampe di scale, si potrà procedere con la messa in opera per gli ancoraggi, i montanti e tutte le strutture necessarie per far sviluppare la scala con le tecniche e i materiali che si riterranno i più opportuni, per poter realizzare il lavoro in tempi brevi e con pochi disagi per i residenti.

 

25 novembre 2014 - Posted by Admin

CLASSIFICARE GLI INTERVENTI DI RIPARAZIONE SUL TETTO

 

Lavori tetto casa Milano: 331.2526149Avere una giusta ottica su quelle che sono le riparazioni necessarie per il tetto ci permette di inquadrare queste, classificandole nella maniera opportuna per sapere se sono definibili come interventi di manutenzione ordinaria o come un'altra tipologia di intervento edilizio, ai fini della detrazione fiscale del costo dell'opera al 50%.

La definizione di manutenzione ordinaria, stabilisce che le opere definibili come tali sono quegli interventi che riguardano la riparazione o il rinnovamento o la sostituzione delle finiture degli edifici già esistenti e anche le opere necessarie a mantenere o integrare l'efficienza degli impianti tecnologici presenti già in esso.

Come si può facilmente notare, la definizione parla di interventi specificatamente effettuati su finiture ed impianti, quindi non su elementi strutturali, cosa che si descrive invece come intervento di manutenzione straordinaria o di ristrutturazione, e, analizzando ancora la definizione di manutenzione ordinaria, si parla di riparazione, sostituzione e rinnovo, termini che definiscono una tipologia di lavoro atto a riportare le finiture allo stato di quando sono state inizialmente messe in opera.

Con alcuni interventi però, è possibile far rientrare una manutenzione ordinaria in un caso di manutenzione straordinaria, ad esmpio quando si vogliono sostituire delle tegole danneggiate (intervento ordinario), abbinando al rinnovamento e alla sostituzione dei pezzi da cambiare delle modifiche riguardanti i materiali usati o le loro forme: apportando un cambiamento non si ricade più infatti in una manutenzione ordinaria, e sostituendo quindi alle vecchie tegole dei modelli con materiali e forme diverse da quelle già presenti, si potrà allora beneficiare delle detrazioni fiscali.

 

18 novembre 2014 - Posted by Admin

INTERVENTI DI RECUPERO DI ELEMENTI IN LEGNO

 

Interventi di recupero elementi in legno Milano: 331.2526149Per recuperare, e mantenere efficienti e esteticamente valide, le superfici e gli elementi in legno della propria abitazione, è necessario che periodicamente si intervenga su queste con interventi di manutenzione praticati con strumenti specifici in grado di ripristinarne forma e dimensioni, senza dover sostituirlo.

Per eseguire questi interventi, inoltre, è necessario conoscere bene le caratteristiche del legno sul quale si sta andando ad operare, poichè la tipologia d'intervento necessaria può variare di caso in caso, per poter eseguire lavori precisi e veloci.

Fra i diversi interventi praticabili quando è necessario dare un nuovo aspetto ad una superficie lignea, c'è sicuramente la piallatura del legno, necessaria per ripristinare una lisciatura corretta della superficie, e questo intervento è attuabile attraverso tre strumenti: il pialletto manuale, ideale per piccoli interventi, o anche con una pialla elettrica portatile, più utile per superfici più grandi, o ancora è possibile usare una pialla da banco, necessaria per lavori grandi di spianatura o squadratura.

Oltre la piallatura, viene poi una tecnica di lavorazione particolare grazie alla quale è possibile sagomare nel modo che meglio si crede il bordo di listelli e tavole, e ci permette anche di eseguire smussi e decorazioni del legno di varia natura, questo intervento, chiamato fresatura del legno, si esegue tramite uno strumento a mano libera o da banco.

Si tratta di strumenti professionali in grado di creare forme e decorazioni particolari e di sicuro effetto visivo, ma necessitano una certa pratica per non rischiare di danneggiare irreparabilmente la parte interessata, ed è bene sempre affidarsi ad un esperto del settore per interventi così delicati.

Quando invece è necessario eseguire un trattamento di finitura, come la verniciatura o la ceratura, il legno deve necessariamente essere lisciato e ripulito, ed è a seconda della tipologia di superficie e del grado di finitura che si intende ottenere, si possono adottare diversi mezzi.

Il più utilizzato e semplice è sicuramente la carta vetro, disponibile in varie granature per poter effettuare una levigatura del legno grossolana o fine a seconda del risultato che si vuole ottenere, altrimenti è possibile utilizzare una lima-raspa, utensile con denti taglienti molto fitti che permette di rimuovere velocemente il legno da superfici irregolari lasciando una buona finitura finale.

Fra i diversi attrezzi è bene ricordare anche la levigatrice orbitale, che è considerato l'attrezzo principale per la lisciatura del legno, permettendo lavori di precisione veloci e con risultati personalizzabili a seconda dei risultati che si intendono ottenere.

 

11 novembre 2014 - Posted by Admin

INTERVENTI ALTERNATIVI ALLE SALDATURE

 

Alternative alla saldatura a Milano: 331.2526149Quando è necessario congiungere due diverse parti metalliche, è possibile adottare tecniche alternative al classico intervento di saldatura, risultando comunque altrettanto efficaci e che non richiedono tempi lunghi o spese eccessive, e ognuna di queste tecniche di adatta a diverse tipologie di intervento e in base al risultato che si intende ottenere.

Un esempio classico è quello in cui si vuole unire due o più lamiere o piattine metalliche non troppo spesse, dove senza intervenire con una saldatura che potrebbe indebolire il metallo, si possono adoperare degli speciali chiodi, che senza attrezzature specifiche possono congiungere le parti interessate con risultati di precisione, bloccandoli saldamente.

Altri esempi di strumenti usati tradizionalmente per unire due parti metalliche sono il rivetto e il ribattino, dove, tramite l'adottamento di due diversi sistemi di fissaggio, si possono bloccare assieme porzioni o punti di elementi in metallo velocemente.

Ma non ci sono solo questi chiodi come alternativa alle saldature, infatti sono disponibili sul mercato speciali colle specifiche per questa tipologia d'uso, risultando utili soprattutto nei casi in cui è necessario saldare e unire piccole parti sottili che non sono destinate a sollecitazioni forti.

Anche se questa tecnica richiede una certa manualità e una certa velocità nell'esecuzione per via della colla che va applicata prima che si indurisca, questa necessita inoltre di molto tempo per fissarsi completamente, e quindi se usata su porzioni grandi, potrebbero essere necessari dei morsetti che blocchino le due parti finchè non saranno fissate.

 

4 novembre 2014 - Posted by Admin

INFISSI AD ALTE PRESTAZIONI e schermature oscuranti

 

Infissi ad alte prestazioni a Milano: 331.2526149La qualità degli infissi della propria abitazione è in rapporto diretto con la scelta dei materiali adottati, le tecniche di chiusura scelte, i sistemi di fissaggio e alloggiamento delle varie parti, e, a volte, tutto ciò viene sottovalutato e, spesso questo errore può costare anche caro, in quanto è qui che si gioca la partita dell’efficienza e quindi del risparmio energetico.

Per evitare la dispersione del calore è necessario che un infisso sia resistente anche nei punti generalmente più sensibili, come le parti di chiusura delle ante, e per quelle aree di contatto fra la struttura dell'infisso e la muratura, che possono andare a creare ponti termici.

A queste problematiche si è cercato di trovare soluzioni come finestre monoblocco e termoisolanti, che cercano di combinare elementi oscuranti e del passaggio dell'aria, per soddisfare contemporaneamente esigenze diverse come isolamento, passaggio della luce e l'estetica dell'ambiente, il tutto grazie a sistemi tecnologicamente avanzati in grado di essere installati rapidamente.

Grazie all'utilizzo di materiali come leghe di alluminio e la fibra di vetro, correlati a guarnizioni in EPDM, si cerca quindi di creare un infisso con caratteristiche di bassa conduttività termica, con sistemi di bloccaggio che non consentano scorrimenti, per una maggiore efficienza.

Altri sistemi per garantire il giusto livello di oscuramento sono stati ritrovati con nuove tipologie di tapparelle oscuranti e orientabili, facili da manovrare e che non richiedono eccessiva manutenzione, che, sempre per la necessità di soddisfare bisogni diversi contemporaneamente, grazie alle lamelle coibentate di cui è composta, garantisce anche un'ottima protezione contro il caldo estivo e il freddo invernale.

 

28 ottobre 2014 - Posted by Admin

FINESTRE PER IL TETTO

 

Finestre per il tetto a Milano: 331.2526149Ambienti come il sottotetto, la mansarda e la soffitta possono risultare spesso carenti di illuminazione naturale per via della loro struttura, per questo scegliere finestre e lucernari adatti alla situazione permette di rendere questi ambienti bui un luogo luminoso ed areato.

Grazie anche alle normative attualmente in vigore, eseguendo inoltre gli opportuni lavori, questi ambienti della casa possono essere trasformati in locali abitabili, ricavando spazi da ambienti poco sfruttati o magari completamente inutilizzati.

Quando si decide di dover affrontare un lavoro simile, la tipologia di finestra da utilizzare è spesso una scelta chiave del progetto, da risolvere in modo tale che queste garantiscano un'ottima tenuta all'acqua e al vento, essendo maggiormente esposte alle intemperie rispetto ad un serramento classico in verticale.

Proprio per questo ed altri motivi, una finestra per il tetto deve avere caratteristiche migliori di un classico serramento, per assicurare alte prestazioni grazie anche al sempre maggiore sviluppo di tecnologie in grado di soddisfare le diverse esigenze che sorgono nelle condizioni più disparate, affinchè queste non costituiscano più un problema.

Per il posizionamento corretto degli infissi da tetto, ci sono diverse regole che devono essere rispettate, anche se possono verificarsi delle modifiche a queste per un caso particolare, come ad esempio l'altezza d'installazione, la cui parte alta dell'infisso non deve superare i 2 metri da terra, regola che vale però solo per i modelli ad apertura manuale, poichè quelle automatiche, essendo azionate tramite un comando remoto, possono essere anche collocate più in alto.

Ogni apertura dovrà essere semplice in modo da assicurare il corretto ricambio d'aria che necessita il locale, punto non trascurabile in quanto spesso i sottotetti e le soffitte sono locali angusti, che se non ventilati sufficientemente tendono a subire l'attacco da parte di muffe e delle condense.

 

21 ottobre 2014 - Posted by Admin

CONTROTELAI A SCOMPARSA

 

Controtelai a scomparsa Milano: 331.2526149Quando le porte da interni non sono soltanto una semplice linea di demarcazione per i diversi ambienti della casa, ma devono costituire anche un elemento d'arredo, le porte scorrevoli a scomparsa uniscono caratteristiche di funzionalità, esteticità e sicurezza grazie alle loro forme e i loro materiali che si adattano alle diverse necessità dell'ambiente domestico.

Per rendere efficace il montaggio di una porta scorrevole, è necessario procedere prima con l'installazione di un controtelaio su cui poter fissare il serramento, che ne faciliterà in seguito le operazioni di messa in opera, garantendo un'installazione corretta e rapida.

Le innovazioni nel settore hanno ora prodotto alcune nuove tipologie di controtelaio per le porte a scomparsa, sia per l'uso da interni che da esterni, realizzati in modo tale che possano fondersi perfettamente con le pareti interessate e assicurare nuovi livelli di sicurezza.

Per gli ambienti esterni è stato realizzato un modello di controtelaio che unisce caratteristiche innovative per quanto riguarda la sicurezza ed il comfort, senza però rinunciare all'estetica, in quanto questo nuovo modello incorpora una grata anti-intrusione al suo interno che garantisce una maggiore protezione contro i malintenzionati.

Inoltre, quando la porta non deve essere utilizzata è possibile chiuderla completamente e nasconderla alla vista, grazie alla possibilità di integrarla all'ambiente nel quale è posta, sia nella sua versione singola che doppia.

Un controtelaio di qualità inoltre assicura un'apertura della porta silenziosa e una maggiore stabilità, e, se realizzata in lamiera zincata e non in legno, assicura un ulteriore protezione contro l'usura e le deformazioni.

 

14 ottobre 2014 - Posted by Admin

FINESTRE E VETRI ANTIEFFRAZIONE

 

Finestre e vetri anti effrazione Milano: 331.2526149Oltre agli apparecchi e ai dispositivi preposti per assicurare una protezione da furti e dai malintenzionati, come allarmi e sistemi antieffrazione di varia natura, per la propria abitazione è necessario spesso dotarsi di finestre con vetri che, oltre ad assicurare una buona illuminazione, devono garantire delle buone performance di sicurezza contro malintenzionati e vandali.

Questa ulteriore barriera di protezione è necessaria soprattutto in quelle abitazioni che si trovano al piano terra o comunque facilmente raggiungibili, così come anche le abitazioni mono o bifamiliari che si trovano di solito distanti dai centri urbani e quindi più soggette a rischio.

I diversi modelli di vetrate, sia ad uso commerciale che ad uso privato, assicurano soluzioni sempre innovative e al passo coi tempi, come una maggior riduzione dell'inquinamento acustico, o una maggiore protezione contro i raggi UV, e le particolari tecniche con le quali queste vetrate vengono realizzate, ne incrementantano le prestazioni e le caratteristiche.

I vetri stratificati si adattano comodamente a diverse situazioni d'uso, per balconi, verande o finestre, questo grazie alle rigide norme che ne regolano in dettaglio tutte le specifiche, in maniera tale che questi possano resistere anche a tentativi di forzatura e di scasso da parte dei malintenzionati, indipendentemente da dove questi vengano montati.

Tra i diversi sistemi che queste finestre adottano per garantire prestazioni sempre migliori è bene ricordare le cerniere rinforzate, o la maniglia con blocco, e ancora la barra metallica antieffrazione e il sistema di sicurezza anti-smontaggio, che fanno si che tutto il sistema finestra sia un punto di protezione della nostra abitazione e non un punto d'accesso.

 

7 ottobre 2014 - Posted by Admin

CERNIERE INNOVATIVE PER SERRATURE MODERNE

 

Cerniera serratura elettrica Milano: 331.2526149Quando si parla di serrature elettriche, non si pensa più ai vecchi problemi che potevano caratterizzare i vecchi modelli, come il loro malfunzionamento durante le interruzioni di corrente, ma, con l'arrivo di dotazioni tecnologiche sempre più all'avanguardia, di come sia necessario migliorare il controllo di queste attraverso i moderni impianti di domotica.

Fra le diverse parti che compongono il sistema della serratura, c'è sicuramente la cerniera, con un ruolo chiave di funzionalità e sicurezza che deve necessariamente rispondere a criteri di qualità ed affidabilità alti.

Le moderne cerniere per serrature elettroniche si caratterizzano per la loro forma piatta e sottile, che permettono tramite dei cavi posti al loro interno di far passare la corrente elettrica fra l'anta della porta e il telaio di questa, per permetterci di alimentari diversi sistemi elettrici a 12V o 24V.

Tramite queste cerniere, è possibile disporre dell'energia necessaria per usufruire dei moderni dispositivi di controllo accessi, tramite un collegamento ad un impianto domotico, ed in più di alimentare anche punti luce o serrature motorizzate.

 

30 settembre 2014 - Posted by Admin

RIPARAZIONE FISSAGGI DI CASA

Fissaggi e tasselli Milano: 331.2526149Quando un tassello fissato in un muro di casa subisce sollecitazioni eccessive, magari per un peso eccessivo caricatovi sopra, può succedere che perda la tenuta per colpa del supporto (muro, intonaco) che va sgretolandosi, compromettendo la sede d'alloggio di quello che può essere un portasciugamani, attaccapanni o di altri accessori che reggono pesi sbilanciati verso l'esterno.

Quando la situazione lo rende possibile, anche solo sostituire il vecchio tassello con uno dalle dimensioni maggiori, permette di evitare di fare nuovi buchi nel muro, andando poi a stuccare quelli vecchi, soluzione che però non sempre è effettuabile a causa dei danni che il supporto può ricevere cercando di estrarre il vecchio tassello andando ancor maggiormente a sgretolarsi.

Un'altra possibile soluzione è quella di ricorrere all'aiuto di speciali prodotti in grado di risolvere ogni problema di fissaggio o di foratura errata, utilizzabili indifferentemente su calcestruzzo, mattoni forati, cartongesso, queste resine permettono anche di essere verniciate dopo la carteggiatura.

Questi prodotti, fissando in pochi minuti, permettono di riempire il foro che si vuole ripristinare con queste speciali resine e siliconi, permettendo in seguito di inserire nuovamente un nuovo tassello in grado di reggere pienamente allo sforzo.

 

23 settembre 2014 - Posted by Admin

DETRAZIONI: LAVORI PER GARAGE E AUTORIMesse

 

Porte Garage Milano: 331.2526149Molte tipologie di intervento su garage e autorimesse possono beneficiare delle agevolazioni previste per gli interventi atti a migliorare il risparmio energetico o di ristrutturazione edilizia, a patto di rispettare dei criteri che andremo a chiarire in questo articolo.

Un classico esempio è quello di voler sostituire la saracinesca del garage con un modello maggiormente coibentato per evitare dispersioni di calore per beneficiarne anche per l'appartamento: in questo caso la detrazione fiscale sarà ammissibile solo se nel garage è presente l'impianto di riscaldamento, in quanto è possibile farlo solo se l'intervento viene realizzato sull'involucro che delimita l'area riscaldata.

Quindi se nel garage non è presente il riscaldamento non sarà possibile fare richiesta di detrazione per il risparmio energetico, in questo caso, ma si può comunque valutare di poter far rientrare il lavoro sotto i criteri che abilitino la detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie.

Ricordiamo che la detrazione fiscale per il risparmio energetico è ammessa solo per quegli interventi realizzati su edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale, mentre la detrazione per la ristrutturazione ediliza spetta solo per lavori effettuati su immobili a destinazione residenziale.

La detrazione fiscale sui lavori relativi alla costruzione di una nuova autorimessa, o di posti auto pertinenziali, è ammissibile anche sulle proprietà comuni, e questa è una delle rare eccezioni della detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie, in quanto è l'unico caso in cui è ammessa per delle nuove costruzioni.

Ritornando all'esempio iniziale, se la sostituzione della saracinesca del garage non da le motivazioni affinchè sia possibile beneficiare delle detrazioni per il risparmio energetico, se l'elemento (la saracinesca) viene sostituita con un modello che ha le stesse caratteristiche, allora questo si descrive come intervento di manutenzione ordinaria e quindi è possibile beneficiare degli sgravi solo nel caso in cui avvenga su parti comuni, come ad esempio la saracinesca di un garage condominiale collettivo.

Se invece l'intervento è effettuato in un garage privato, la detrazione non è possibile sostituendo la saracinesca con una dalle stesse caratteristiche, infatti l'agenzia delle entrate specifica che sono ammissibili quegli interventi di sostituzione solo quando questi apportano delle innovazioni.

Queste innovazioni possono essere molteplici, come ad esempio la scelta di una saracinesca realizzata in un materiale più robusto della vecchia, o una saracinesca automatica al posto di una manuale, e, una saracinesca coibentata maggiormente quindi, se non può beneficiare della detrazione per il risparmio energetico, può invece accedere alla detrazione per la ristrutturazione edilizia.

 

16 settembre 2014 - Posted by Admin

VERANDE BIOCLIMATICHE

 

Verande Milano: 331.2526149Per sfruttare l'energia solare per il riscaldamento degli ambienti, è possibile, oltre alle tecnologie fotovoltaiche, utilizzare altre soluzioni che permettano comunque di risparmiare e salvaguardare l'ambiente, oggi approfondiremo il discorso sulle verande bioclimatiche.

La veranda è sicuramente la risposta più comune quando si cerca di ottenere da uno spazio inutilizzato un locale necessario alla casa, così come può esserlo uno studio, un'altra sala da pranzo o semplicemente un ambiente per il relax adatto a tutte le stagioni, indipendentemente dalla condizione climatica presente all'esterno.

Per poter sfruttare appieno il calore del sole, questa speciale veranda è composta da serramenti apribili con taglio termico, cioè in grado di fornire un'eccellente protezione isolante grazie al ruolo svolto dai vetri ad alta efficienza, come i vetri doppi o tripli con camera ad aria interna.

Quando si progetta una veranda simile, altro ruolo importante lo giocherà sicuramente il suo orientamento, necessario per garantire un migliore comfort energetico, approfittando magari di una maggiore esposizione alla luce solare, che garantisca una maggiore luminosità senza dover ricorrere all'energia elettrica per illuminare l'ambiente.

Il lato più indicato per il suo orientamento è quello Sud, per poter usufruire più a lungo dei raggi solari, indipendentemente che questa sia ricavata da una terrazza, un balcone, o che sia addossata più semplicemente ad uno dei muri perimetrali dell'abitazione.

Cuore della veranda sarà sicuramente l'elemento che funga da corpo di accumulo termico, come un pavimento, che possa assorbire e rilasciare il calore trattenuto, ad esempio in inverno, tenendo tutti i vetri chiusi, accumulerà il calore dei raggi solari ridistribuendolo poi in tutta la casa

Se realizzata con criteri corretti, che favoriscano realmente l'efficienza energetica della casa, le norme nazionali attualmente in vigore considerano questo tipo di veranda come un vano tecnico, che quindi non incide sulla cubatura dell'abitazione, anche se da regione a regione esistono alcune differenze di ricezione della norma.

 

9 settembre 2014 - Posted by Admin

RINGHIERE SICURE

 

Ringhiere Milano: 331.2526149La scelta per la protezione di balconi, terrazze e scale è determinante ai fini della sicurezza, perch�© sono quegli elementi architettonici che hanno proprio la funzione di proteggere le persone da eventuali cadute.

Proprio per la ragione sopra espressa, questi elementi devono avere caratteristiche di robustezza e requisiti di sicurezza nel rispetto delle norme in vigore, per creare una barriera di protezione dove un dislivello può causare cadute.

Possono essere realizzati in muratura, in ferro, in legno o in vetro, e ogni soluzione può portare a diversi risultati estetici più o meno elaborati, ma in ogni caso la realizzazione di queste opere è regolata da norme che ne regolano la progettazione e la realizzazione sia in luoghi privati che in aree pubbliche.

Alcune caratteristiche chiave specificate nelle norme sono, ad esempio, il carico che deve poter sostenere una ringhiera o un parapetto, o ancora, specificano quale dev'essere l'altezza minima della ringhiera nelle scale, e quando è previsto l'obbligo di installare il corrimano o meno.

Affidarsi a degli esperti del settore quando è ancora in progettazione un'opera simile, aiuterà non solo con minori tempi di installazione e montaggio, ma assicurerà una resa e una durata nel tempo maggiore, tutelando non solo la sicurezza dell'area interessata, ma dando anche un sicuro tocco estetico all'ambiente.

 

2 settembre 2014 - Posted by Admin

RIQUALIFICAZIONE DELLE FINESTRE

 

Ristrutturazione infissi Milano: 331.2526149Oggigiorno, grazie soprattutto alle agevolazioni fiscali sempre più frequenti, non si sottovalutano più alcune tipologie d'intervento capaci di migliorare la resa energetica della propria abitazione, così come quegli interventi di ristrutturazione in grado di riqualificare e isolare al meglio zone specifiche dell'abitazione.

Le zone maggiormente interessate a questo genere di interventi, perchè maggiormente esposte al rischio di creare un ponte termico fra l'esterno e l'interno della casa, sono le aperture murarie date dalla presenza di porte o finestre, che possono costituire un problema per l'isolamento termico dell'abitazione.

Esistono soluzioni che non necessitano di avviare alcuna opera muraria, e sono in grado di isolare sia dal punto di vista termico che acustico il foro finestra, agendo in maniera tale da evitare anche problemi di condensa o di muffa lungo il perimetro della finestra.

Non sono solo gli infissi a essere soggetti a questi interventi di recupero; infatti, anche i cassonetti posti sopra le finestre possono causare dispersioni di calore, e se si cerca una soluzione definitiva sarà necessario intervenire sia su di questo, che sull'infisso, il tutto anche grazie ad interventi non in muratura, assicurando allo stesso tempo una soluzione efficace e veloce da montare.

Intervenire con i giusti strumenti faciliterà ogni azione di montaggio e di recupero, eliminando il rischio di formazione di ponti termici ed evitando la formazione di condense e muffe poco salutari.

 

26 agosto 2014 - Posted by Admin

INTERVENTI DI SALDATURA

 

Fabbro saldature Milano: 331.2526149Per realizzare opere più o meno elaborate come tavoli, recinzioni e cancellate in ferro, la saldatrice è lo strumento indispensabile che ci permette di eseguire all'occorrenza anche lavori di manutenzione là dove è necessario ricongiungere due parti metalliche.

Un intervento di saldatura permette quindi di aggiustare o sostituire parti di opere in ferro più o meno estese o elaborate, a patto che si conosca bene il funzionamento di tale attrezzo, che in mani inesperte può causare gravi danni alle cose e alle persone attorno.

Il suo utilizzo è raccomandato a persone esperte perchè per poter realizzare una saldatura resistene agli urti e alle intemperie, capace di assorbire le vibrazioni, è necessaria manualità e praticità per non incappare in risultati poco soddisfacenti o, a volte, addirittura dannosi.

Quando ci si appresta ad effettuare un lavoro di saldatura, si deve tenere presente che all'aumentare della dimensione dell'area da saldare, si aumenta anche l'area a rischio di fenomeni di corrosione e danneggiamento del metallo, che nel caso di un lavoro poco professionale può verificarsi in vicinanza del punto di saldatura.

Inoltre bisogna saper misurare le differenze fra i diversi materiali da saldare e
conoscere le loro diverse caratteristiche in relazione al calore.

Affidati al nostro servizio con fiducia, la nostra esperienza ventennale è sinonimo di
garanzia sulla qualità dei lavori effettuati.

 

5 agosto 2014 - Posted by Admin

Ricollocare una cassaforte

 

Ricollocare una cassaforte a Milano: 331.2526149Quando si effettuano degli interventi di ristrutturazione dentro un'abitazione, spesso ci si trova a riconsiderare la posizione di alcuni elementi chiave di questa, soprattutto a causa di possibili imprevisti o esigenze diverse.

Prendere in considerazione l'idea di spostare la cassaforte dal suo vecchio alloggio, significa innanzitutto scegliere quale parete dovrà essere preparata per la nuova collocazione, considerazione da fare con attenzione in quanto la scelta deve essere derivata dalle esigenze di sicurezza del modello insieme alla robustezza della struttura muraria.

Questo genere di condizioni servono a poter rendere la cassaforte defilata e non in vista, inserendola ad esempio in un incavo di muro per intero, ma non è l'unica soluzione possibile.

Molte tipologie di cassaforte sono progettate per svolgere al meglio il loro compito in determinati ambienti e collocazioni, quindi la scelta della cassaforte più adatta alle proprie esigenze e bisogni significa aumentare notevolmente sicurezza e ridurre il costo dei possibili lavori in muratura.

Che si tratti di una cassaforte mobile, o a muro, bisogna fare attenzione che venga montata su pietra dura o calcestruzzo, evitando supporti in legno o in gesso, così come la scelta delle viti e dei bulloni che devono assicurare rubustezza e solidità.

Infine, grazie ad accessori come alette antistrappo, o strutture metalliche per ancorare alla parete la cassaforte tramite dei tasselli, esistono diverse tipologie di soluzioni che possono aumentare la resistenza e la sicurezza della propria cassaforte.

 

29 luglio 2014 - Posted by Admin

Riparazione di una porta in legno

 

Riparazione porte in legno Milano: 331.2526149Le porte in legno, quando non vengono trattate periodicamente con interventi di recupero degli strati superiori di protezione, tendono col tempo a deformarsi e a mostrare rigonfiamenti, rendendo difficili, se non impossibili, i movimenti che dovrebbe compiere.

Questo porta spesso all'impossibilità di chiudere completemente la porta, non permettendo più a questa di entrare nel telaio, creando non pochi disagi e fastidi, rendendo quindi necessario un lavoro professionale nel cercare di raddrizzarla o nel tentativo di adattare le sue dimensioni quanto possibile.

Spesso la causa di questa deformazione del legno è data dall'umidità, e quindi un migliore isolamento della stanza e un riscaldamento più efficiente nei mesi invernali dovrebbe porre un naturale rimedio dando alla porta la sua dimensione originale, risolvendo così il problema.

Ma se il problema è talmente esteso da non risolversi naturalmente, il problema può dipendere anche dal legno utilizzato per costruirla, magari perchè essiccato in maniera errata, e allora sarà necessario intervenire immobilizzandola in una posizione tale da opporsi alla curvatura, in modo da permettere al legno di riprendere la forma corretta.

Ma se questo genere di interventi leggeri non dovessero risolvere il problema, allora sarà necessiario piallare il legno, finchè non combacerà nuovamente con il profilo del battente della porta.

Bisogna infine ricordarsi che, a volte, piccole imperfezioni della porta possono essere corrette tramite interventi sulle cerniere.

 

22 luglio 2014 - Posted by Admin

I pericoli degli infissi in legno

 

Pericoli infissi in legno Milano: 331.2526149Il legno, per via delle sue caratteristiche termotecniche, è ancora uno dei materiali più usati per la costruzione di infissi da esterni, i cui motivi vanno ricercati anche nell'apporto estetico che questo materiale riesce a dare quando viene trattato da mani esperte.

Con il tempo, i trattamenti speciali subiti dal legno sia internamente che esternamente, tendono a cedere per colpa degli agenti atmosferici e per colpa di funghi e insetti, che rendono necessario effettuare degli interventi periodici di manutenzione che garantiscano una maggiore durata ed efficienza nel tempo del proprio infisso.

Il legno, se lasciato esposto ad alte temperature, può cominciare a dare segni di screpolature sulla patina protettiva esterna, e anche le possibili fuoriuscite di resine dal legno nel caso di materiali particolari come i legni di conifera, che favoriscono la formazione di macchie giallastre, sono attribuibili alle radiazioni del sole.
Le piogge poi, provocano il distaccamento della sottile pellicola di vernice protettiva, accellerando di molto il processo di degrado del legno, mentre gli insetti possono creare piccole cavità e gallerie che possono compromettere le proprietà meccaniche dell'infisso.

Un altro nemico delle strutture in legno degli infissi sono sicuramente i funghi, che sono principalmente distinti in due famiglie: i funghi cromogeni e i funghi della marcescenza; i primi provocano un'alterazione del colore naturale del legno, portandolo ad assumere una tonalità grigiastra, ma senza intaccare le proprietà meccaniche dell'infisso, a differenza invece dei secondi, ovvero i funghi della marcescenza, che si nutrono delle sostanze presenti nel legno, causandone la distruzione.

Poter intervenire periodicamente con interventi di manutenzione semplice, come la riverniciatura o la riparazione delle parti ormai rovinate, permette ai propri infissi in legno di vivere una vita più lunga senza il bisogno di esosi interventi di sostituzione, proteggendolo sia esternamente che internamente con prodotti specifici.

 

15 luglio 2014 - Posted by Admin

Chiusure per box auto e garage

 

Chiusure per box auto e garage Milano: 331.2526149Grazie all'ampia gamma di modelli disponibili oggi sul mercato è possibile trovare facilmente un sistema di apertura per il proprio garage o box auto che si adatti perfettamente alle specifiche esigenze progettuali e di spazio, e grazie alla possibilità di personalizzare tutto a seconda delle proprie necessità.

Il sistema di apertura del garage infatti è scelto principalmente considerando lo spazio che garantisce per entrare ed uscire, e l'ingombro che causa dopo la sua apertura, per questo si possono infatti trovare soluzioni di apertura dedicate a determinati tipi di ambienti, e fra queste troviamo le chiusure basculanti, a battente, scorrevole laterale, avvolgibile e sezionabile, ognuna pensata e progettata per risolvere i vari problemi di spazio nelle diverse tipologie di ambienti.

Che sia automatizzata o meno, la scelta della porta di un garage è dettata non solo dalle ragioni di spazio, ma anche da considerazioni di sicurezza, infatti le norme in vigore sull'argomento stabiliscono che queste porte per garage siano dotate di protezioni contro effrazioni e tentate forzature, in aggiunta a meccanismi di blocco che arrestino automaticamente la porta in presenza di ostacoli.

Quando si sceglie un sistema di apertura per garage con funzionamento manuale, la scelta più intelligente è quella di decidere in ogni caso per un modello già predisposto per una futura automazione, e che le sue caratteristiche siano adatte al collegamento ad un impianto d'allarme, per continuare a garantire la massima funzionalità e sicurezza.

Che la porta sia in ferro, in legno o multistrato, una buona porta per garage deve distinguersi per caratteristiche importanti quali isolamento termico e insonorizzazione, oltre che per la sua sicurezza, grazie ai suoi accessori di sicurezza come catenacci supplementari e pannelli rinforzati.

 

8 luglio 2014 - Posted by Admin

Cassaforte bloccata

 

Cassaforte bloccata Milano: 331.2526149Quando una cassaforte si blocca, contenendo spesso al suo interno documenti ed altri oggetti importanti, molto spesso si pensa subito al peggio senza ragionare sulla possibilità di riavere indietro i propri preziosi grazie ad un pronto intervento da parte di un professionista serio che possa fornire un'adeguata assistenza.

Per sapere come comportarsi quando una cassaforte si blocca, è necessario riferirsi soprattutto alla tipologia di cassaforte che si possiede per capire innanzitutto la causa del blocco, le cui cause possono essere varie a seconda del modello, nel caso di una cassaforte meccanica ad esempio, la mancata apertura potrebbe essere causata dell'effetto "ventosa", risolvibile riprovando ad aprire in maniera lenta ed uniforme, e senza scatti, lo sportello.

Altro esempio classico è quando una cassaforte elettronica, per via di guasti elettrici di varia natura, emette suoni dalla tastiera senza che nessuno stia digitando una combinazione, questo per colpa di un corto circuito per il quale sarà necessario far intervenire prontamente un tecnico per ovviare al problema.

Altro punto importante è sapere a chi rivolgersi per la giusta assistenza, sia per cassaforti elettroniche che per cassaforti meccaniche, fidandosi solo di un personale qualificato e preparato ad interventi del genere, sia che il problema sia soltanto una chiave smarrita o la combinazione dimenticata.

Gli interventi di apertura possono essere effettuati su qualsiasi tipo di cassaforte, che sia essa a muro o a mobile, elettronica o meno, e indipendentemente dalla serratura, le operazioni di sblocco sono effettuabili su ogni tipologia di chiusura.

 

1 luglio 2014 - Posted by Admin

Automazione delle tapparelle

 

Automazione tapparelle Milano: 331.2526149Per gestire con poca fatica e velocemente i sistemi oscuranti della propria abitazione, affidarsi a delle tapparelle elettriche permette anche a persone anziane o diversamente abili di utilizzare tende, tapparelle e persiane senza problemi e in piena libertà.

Queste, grazie ai loro meccanismi semplici, possono essere installate direttamente motorizzate o, in alternativa, è possibile automatizzare modelli già presenti in casa, con un intervento semplice e veloce.

Il mercato oggi ci presenta diverse tipologie di sistemi oscuranti già automatizzati, ma non solo, infatti è possibile scegliere modelli recenti senza meccanismi d'automazione, con la possibilità di aggiungerli poi successivamente quando necessario.

Quando si vuole automatizzare una tapparella già presente in casa, bisogna fare particolare attenzione alla scelta del motore giusto da installare, questo perchè il peso di questo e le sue dimensioni vanno scelte in base alle caratteristiche della tapparella.

Grazie alle innovazioni della tecnologia poi, queste tapparelle automatiche riescono a garantire il funzionamento anche in assenza di energia elettrica ed inoltre sono dotate di sistemi di sicurezza che evitano tutti i problemi legati al surriscaldamento o ad uno sforzo eccessivo.

Che sia gestita da pulsanti a muro o da un telecomando, indipendentemente dal sistema di comando, installare questo genere di tapparelle risulta sempre semplice e veloce.

 

24 giugno 2014 - Posted by Admin

Scale per interni

 

Scale per interni Milano: 331.2526149Quando c'è bisogno di collegare verticalmente due livelli di una casa, come un solaio, un soppalco o un secondo piano, bisogna dare particolare attenzione alla progettazione della scala, perchè già a cominciare dal suo posizionamento un errore potrebbe compromettere interamente i lavori, oppure far risultare la scala più un disagio che un elemento di collegamento.

Un altro classico esempio di errore in cui si può incappare senza un'adeguata progettazione, è quando la scala manca di buoni elementi di sicurezza, trasformandola spesso e volentieri in una trappola che può causare anche danni fisici a chi la utilizza.

Progettare correttamente una scala, conoscendo bene le parti di cui è composta, permette di avere facilmente le misure ideali delle alzate, la lunghezza della rampa e così via, trovando così le dimensioni giuste per una scala non solo funzionale, ma anche esteticamente gradevole.

Le scale per interni possono essere di diversi modelli, a rampa, a chiocciola, a tenaglia, ognuna idonea per adattarsi ai diversi ambienti, interni o esterni che siano, e possono essere realizzate con diversi materiali, come il legno o il ferro.

I modelli realizzati in legno sono più adatti agli ambienti interni, poichè all'esterno necessiterebbero di diversi interventi di manutenzione, e può essere utilizzato per realizzare completamente la struttura o solo per alcune sue parti, come i gradini.

Le scale realizzate in ferro o comunque in metallo rendono sia in ambienti interni che esterni, e come quelle in legno possono essere realizzate in combinazioni miste con altri materiali, sia realizzate completamente in ferro, che si combina meglio in ambienti di arredamento moderno.

Ultimo elemento costituente della scala, ma non meno importante, è la ringhiera o balaustra, chiusa con pannelli di vetro o aperta con sbarre di metallo, che garantisce una presa comoda al corrimano per la sicurezza di chi sale o scende per i gradini.

 

17 giugno 2014 - Posted by Admin

Un alleato per una casa sicura

 

Barra antintrusione Milano: 331.2526149Con l'arrivo della bella stagione e del caldo, prendere provvedimenti per rendere la propria abitazione un luogo sicuro con pochi interventi non onerosi è possibile, questo grazie a precauzioni da adottare sia quando si è presenti in casa, sia quando la si lascia incustodita.

Oltre ai classici avvisi e ai consigli di buon comportamento per non lasciare a possibili malintenzionati un facile accesso alla propria abitazione mentre non si è in casa, qui tratteremo una soluzione che può inserirsi fra le buone precauzioni che ognuno di noi può prendere per rendere la propria casa un posto più sicuro.

Il caso che andiamo a trattare è quello della sbarra interna anti intrusione, applicabile con facilità a diverse tipologie serramenti, sia che siano porte da esterni, o finestre tradizionali o a vasistas, il cui scopo è impedire l'apertura del serramento alla quale è applicata, anche nel caso in cui si spezzino i cilindi della serratura.

Combinando l'applicazione della barra anti intrusione ad altri accessori come vetri anti sfondamento alle finestre, o serrature con sistema integrato Defender alla porta d'ingresso, o ancora l'apposizione di grate alle finestre, permette una resa combinata dei sistemi di protezione adottati per un risultato ancora maggiore e di sicura efficacia.

Installare questo tipo di protezione non richiede interventi lunghi e costosi, è un lavoro veloce e permette di aggiungere un livello di sicurezza in più grazie alla solidità dei materiali con i quali è realizzato, ed in più permette di richiedere l'agevolazione fiscale per lavori che incrementano la sicurezza di un abitazione.

 

10 giugno 2014 - Posted by Admin

Verande e sicurezza

 

Verande Milano: 331.2526149Una buona veranda, che sia realizzata in alluminio o legno, e che abbia o meno sistemi oscuranti automatizzati, con serramenti scorrevoli o fissi che siano, deve essere progettata senza tralasciare l'importanza di creare un ambiente non solo isolato adeguatamente, ma deve avere un grado si sicurezza elevato contro eventuali tentativi di scasso o di intrusione.

Spesso infatti viene tralasciato questo particolare dettaglio, cercando di rendere la veranda un posto prima di tutto accogliente, trascurando quindi le caratteristiche di sicurezza necessarie e rendendo la propria veranda un punto d'accesso facilitato alla propria abitazione.

Pensare alla sicurezza della propria veranda, grazie al supporto di tecnici esperti che possano guidarci al meglio, non diminuisce di certo la possibilità di realizzare un ambiente confortevole ed elegante, ed alcuni prodotti riescono bene nel loro intento, garantendo funzionalità ed estetica: è l'esempio delle grate a scomparsa, che possono aprirsi e chiudersi velocemente permettendo di godere della vista quando necessario, e proteggere la casa da eventuali rischi di scasso quando è abbassata.

E' possibile inoltre collegare questi sistemi di grate a degli impianti domotici, permettendo una gestione completa del sistema, con la possibilità di impostare orari di apertura e chiusura automatizzati e che è possibile controllare anche quando si è fuori casa.

Altre proposte per la sicurezza della propria veranda vengono dai produttori di vetrate ad alto grado di resistenza, che hanno progettato diversi modelli di profili antieffrazione con vetri di sicurezza, per proteggere la propria veranda dagli scassi o dagli atti di vandalismo, e mantenendo appieno un risultato estetico gradevole.

Grazie alla possibilità di personalizzare le varie classi di sicurezza, infine, ogni sistema di sicurezza può rispondere secondo le differenti richieste in maniera efficace, permettendo di scegliere la migliore soluzione per i propri bisogni.

 

3 giugno 2014 - Posted by Admin

Serrature di sicurezza tecnologiche

 

Serrature tecnologiche Milano: 331.2526149Nello scegliere una porta o un portone da installare all'ingresso della propria abitazione, la prima caratteristica a cui si fa attenzione è il livello di sicurezza che la serratura può offrire, questo perchè oggigiorno i metodi di effrazione sono sempre più sofisticati e silenziosi, e una buona serratura posta a difesa della porta d'ingresso costituisce la prima vera difesa della propria casa.

Proprio per incrementare la resistenza e la sicurezza dei nuovi modelli di serratura contro i più disparati tentativi di scasso, si è cercato di dotare queste con chiavi difficilmente duplicabili, con barre interne di protezione e cilindri antisfondamento in grado di sopportare le sollecitazioni di trapani, cacciaviti elettrici e di altri utensili di cui i malviventi si muniscono.

Per sostituire le vecchie chiavi a doppia mappa che ormai risultano obsolete nei loro criteri di sicurezza, il contributo più importante è stato apportato dalla tecnologia, con serrature magnetiche e sistemi domotici all'avanguardia, che si pongono come prima linea di difesa contro le intrusioni, affiancandosi al classico sistema meccanico di apertura o sostituendolo completamente grazie a dischetti magnetici presenti sulla chiave che combinandosi ai rotori magnetici del cilindro, gestiscono agevolmente la porta rendendo i metodi di scassinamento tradizionali inefficaci.

Alcune serrature più avanzate poi, non ricorrono più alla chiave tradizionale per azionare i meccanismi interni della porta, sono infatti disponibili sul mercato dispositivi che permettono l'apertura della porta d'ingresso tramite tastierino numerico o card con microchip.

 

27 maggio 2014 - Posted by Admin

Combattere la formazione della ruggine

 

Combattere la formazione della ruggine Milano: 331.2526149Inferriate, cancelli e ringhiere in ferro con il passare del tempo, esposti agli agenti atmosferici, sono spesso portati a formare la ruggine, la cui causa è proprio l'azione di pioggia, neve o gelo.

Questa formazione di ruggine finisce con il tempo ad indebolire il ferro, cacciando ogni tipo di lucentezza dal materiale e apparendo deformato e di colore rossastro.

Questo rischio di corrosione può aumentare notevolmente in zone costiere, dobe l'azione combinata di acqua e salsedine provvede a velocizzare di molto il processo di degrado, se non si interviene adeguatamente in tempo per prevenire questo disagio con i giusti strumenti.

Uno degli sbagli più comuni è quello di pensare che per risolvere il problema di un cancello o di una ringhiera arrugginite basti passare una mano di vernice, ma in realtà occorre intervenire con un lavoro esperto e oculato.

Le parti più soggetti ad usura di norma sono gli spigoli vivi, esposti maggiormente alle intemperie, e anche le giunzioni vanno controllate perchè corrispondenti ai punti di saldatura che sono le parti più deboli del metallo, un altro controllo da fare è sulle fessure degli elementi cavi, da chiudere prima che penetri l'acqua all'interno della struttura creando maggiori danni.

L'intervento principale per ripristinare un lavoro in ferro dalla ruggine è quello di raschiare tutti gli elementi metallici, per rimuovere la vernice non più performante contro l'azione della ruggine, utilizzando strumenti adeguati come spazzole metalliche rotanti o manuali.

Una volta rimosse le polveri e la verniciatura, è il momento di passare sul nostro lavoro in ferro un solvente neutralizzante, che una volta asciugato sarà coperto da un'applicazione di convertitore di ruggine, che provvederà ad impedire ulteriore ossidazione del ferro, per poi passare almeno due mani di smalto di finitura, che fungerà da protezione contro acqua e intemperie.

Ci sono situazioni però dove la ruggine ha intaccato fortemente la struttura metallica, compromettendone la stabilità e l'efficienza, ed è raccomandabile sostituire le parti ormai degradate.

 

20 maggio 2014 - Posted by Admin

Installare correttamente le porte interne

 

Porte Milano: 331.2526149Montare una porta interna è un procedimento di rifinitura che richiede una certa attenzione e dimestichezza da parte dell'installatore che andrà ad effettuare il lavoro.

Questo lavoro può essere svolto principalmente attraverso due metodologie, la prima, ovvero la messa in opera diretta, consiste nel dover fissare la porta direttamente nel vano murario, ed è un metodo che ormai non viene quasi più usato, perchè dover inserire con precisione l'infisso nella sagoma del vano può risultare a volte molto difficile.

Altro metodo è quello di montare la porta a su di un supporto apposito, chiamato controtelaio, che oggigiorno è il sistema maggiormente adottato, e che indipendentemente dai materiali usati riesce a garantire un'installazione corretta e veloce del serramento.

I materiali usati per il controtelaio sono quasi sempre il legno o delle speciali lamiere zincate, e anche se il legno è ancora oggi il materiale più utilizzato, i controtelai in lamiera hanno a differenza del legno una qualità in più, ovvero una maggiore resistenza nel tempo a deformazioni e usura che il legno invece risente.

Un controtelaio, per essere funzionale allo scopo, deve essere realizzato in modo tale da essere pratico da installare nel vano dove andrà collocata la porta, e che ne faciliti in seguito il montaggio, rendendo così tutto il lavoro più rapido e svolto secondo criteri di qualità e durata molto alti; infatti, dove il controtelaio non è stato realizzato e posizionato con cura ed esperienza, obbligherà a perdere più tempo per il lavoro e non sarà sufficientemente rigido per garantire sicurezza di stabilità e durata, aumentando così i costi e riducendo la qualità dell'opera.

Fissare correttamente la porta al controtelaio si rivela fondamentale per assicurare nel tempo una buona durata della porta, evitando così nel tempo danni all'infisso e alla muratura circostante.

 

 

13 maggio 2014 - Posted by Admin

Infissi

 

Infissi Milano: 331.2526149Gli infissi che troviamo in commercio non sono tutti uguali, ognuno di loro è infatti progettato per una prestazione determinata a ottenere uno specifico tipo di ambiente. Le loro caratteristiche tecniche e l'aspetto sono gli elementi fondamentali da valutare per una corretta scelta di un infisso, che deve inserirsi negli spazi dell'abitazione integrandosi con l'arredamento interno.

Per decidere correttamente su quale infisso fare affidamento, bisogna tenere conto anche della dimensione del vano in cui sarà installato, la sua forma e la posizione nella muratura, per poter scegliere poi il tipo di apertura della finestra che si vorrà avere, ad esempio a battente, o a scorrimento verticale, o ad anta ribaltabile.

Uno dei punti forse più importanti, a prescindere dalla tipologia e dal modello di infisso scelto, è il suo potenziale di isolamento termico, per non disperdere il calore interno e favorire il risparmio energetico, questo grazie a vetri speciali, doppie guarnizioni e molti altri accessori per stabilire il giusto rapporto di isolamento.

Che si parli quindi di infissi in legno, in PVC o alluminio, le caratteristiche più importanti sono la resa tecnica e il risultato estetico rispetto all'ambiente dove sono installati, questo perchè ogni materiale offre il suo risultato, da valutare secondo le diverse esigenze.

Ad esempio il legno ha una buona resistenza e un forte impatto visivo, ma dipende sempre dal tipo di legname utilizzato e soprattutto il legno richiede molta più manutenzione di altri materiali, a causa del deterioramento dei vari sistemi, come i meccanismi di aggancio, o per riverniciarlo delle speciali vernici protettive contro gli agenti atmosferici

Il PVC e l'alluminio invece non richiedono molta manutenzione e resistono molto agli agenti atmosferici, proprio per questo alcune aziende si sono specializzate nel progettare infissi realizzati con materiali diversi a seconda che la facciata sia quella esterna o interna, combinando i diversi materiali per risultati personalizzati e su misura.

 

 

6 maggio 2014 - Posted by Admin

Realizzare un soppalco

 

Soppalchi Milano: 331.2526149Per la regolamentazione e le indicazioni in merito alla realizzazione di un soppalco bisogna tener conto del regolamento edilizio del comune in cui si vuole realizzare un lavoro di questo tipo, perchè le normative non cambiano solo da comune a comune, ma a volte le norme variano anche a seconda della zona urbanistica interessata.

Anche se i regolamenti sono così vari, si può comunque dare un'indicazione di carattere generale al tipo di lavoro che si vuole effettuare, distinguendo come prima cosa se si tratti di un soppalco abitabile o meno.

Nel caso si voglia renderlo abitabile bisogna richiedere i permessi necessari al comune, e sarà necessario rispettare parametri come le altezze minime, sia della parte inferiore che di quella superiore, che si attesta su uno spazio intorno ai 210 cm.

Se invece il fine d'uso del soppalco è quello di usarlo come ripostiglio o simili, non serviranno permessi specifici ma sarà sufficiente una denuncia di inizio attività per avviare l'opera.

Altre norme di carattere generale che troviamo sono ad esempio quelle che regolano l'ampiezza della superficie soppalcabile, che generalmente è 1/3 della superficie totale dell'alloggio, e anche le regolamentazioni per il rapporto aeroilluminante, bisogna infatti avere una superficie delle finestre maggiore o uguale a 1/8 della superficie del pavimento sommata alla superficie del soppalco; la parte soppalcata deve poi avere per regolamento una balaustra anticaduta che abbia un'altezza minima di 110 cm.

Che sia quindi in legno, ferro, vetro o pvc, le soluzioni per installare un soppalco in casa sono varie e adattabili ad ogni situazione, anche grazie a modelli autoportanti che non necessitano di alcun intervento murario.

Quindi per aumentare la metratura creando nuovi spazi da utilizzare come ufficio, stanza da letto, libreria, studio o ripostiglio, la soluzione a portata di mano c'è, personalizzabile e senza troppi costi.

 

 

29 aprile 2014 - Posted by Admin

Saracinesche e porte da garage

 

Saracinesca Milano: 331.2526149Detta anche serranda avvolgibile, la saracinesca è spesso usata per garage o magazzini per via della sua praticità, per la diversità di materiali di cui può essere composta, come acciaio, legno o alluminio, e per i suoi vari sistemi di apertura che si adattano a molte specifiche esigenze di spazio.

Che sia basculante, a doppia anta, a scomparsa verticale o a serranda, con il tempo però può andare a insorgere qualche problema di funzionamento nella meccanica della saracinesca, ma come capire cosa non va nei meccanismi non è sempre intuitivo, soprattutto quando l'apertura è motorizzata.

I binari zincati che fungono da guida possono usurarsi con il passare del tempo, può bloccarsi, o magari incepparsi per via di una molla rotta e da sostituire, ogni genere di problema va affrontato con la giusta cautela.

Se non si conoscono bene le dinamiche di funzionamento, intervenire autonomamente può riusltare un azzardo, ed è bene rivolgersi ad un personale qualificato e con esperienza sul settore, che sappia quando basta cambiare solo qualche pezzo invece di sostituire tutta la struttura.

Nello scegliere correttamente una serranda, automatica o meno che sia, optare per componenti robusti e chiusure avanzate garantisce una protezione veramente efficace contro le effrazioni; soprattutto, le norme oggi in vigore regolamentano la sicurezza di una serranda che deve avere un sistema di protezione salvadita, con meccanismi di blocco che la arrestino automaticamente in presenza di ostacoli, e sistemi di protezione anti-aggancio.

 

 

22 aprile 2014 - Posted by Admin

Interventi sulle ringhiere in ferro battuto

 

Ringhiere in ferro battuto Milano: 331.2526149Molto presenti, soprattutto sui balconi dei nostri centri storici, le ringhiere in ferro battuto hanno bisogno di alcuni accorgimenti atti a evitare ulteriori danneggiamenti che il tempo e gli agenti atmosferici hanno causato nel corso degli anni.

Molto comunemente, i danni maggiori sulle vecchie ringhiere sono dati dalla deformazione degli elementi lineari sagomati, causata dalla fragilità del profilo, o dal distacco degli elementi decorativi come i rosoni.

Per il ripristino di alcuni di questi lavori in ferro a volte è necessario eseguire una ricostruzione geometrica del disegno che in origine avevano i vari elementi costitutivi dell'opera, da integrare alle parti ancora in buono stato, per constatare quali pezzi hanno bisogno di essere lavorati e quali sostituiti.

Fra i diversi interventi di restauro il più comune è forse quello che serve a ricreare le condizioni ottimali della piega del ferro, cominciando con il riscaldamento dei pezzi deformati fino a raggiungere una temperatura molto elevata; agire in questo modo, soprattutto nel caso di ferro antico, ci consente con l'utilizzo di due martelli per battere l'oggetto andando a fargli riprendere la conformazione originale. La temperatura va tenuta costante, soprattutto per non operare a freddo sul ferro, andando a procurare un danno maggiore a quello già esistente.

Quando è possibile, sostituire vecchi pezzi con nuovi elementi, come parti decorative, spinotti a spatola e ribattini, permette di mantenere viva l'estetica della ringhiera, non rinunciando alla sicurezza e mantenendo l'elemento storico grazie a pitturazioni non coprenti, per mantenere l'aspetto antico abbinato alla resistenza e alla qualità di una costruzione ristrutturata. 

 

 

15 aprile 2014 - Posted by Admin

Chiave incastrata nella serratura

 

Serratura bloccata Milano: 331.2526149Premettendo che nel testo, puramente a titolo d'esempio, ci sono suggerimenti per chi volesse fare un tentativo autonomamente, non si vuole di certo sostituire con questi stratagemmi l'esperienza e la praticità che un vero fabbro professionista può dare.

Le cause che portano al verificarsi di questo problema sono molteplici: alcune volte è per colpa della rottura di qualche componente interna, nei casi migliori è solo causa di un accumulo di sporcizia oppure di un'usura della serratura causata da una cattiva manutenzione, e per questo si raccomanda di lubrificare spesso la propria serratura.

Per cominciare bisogna andare a vedere in che posizione è rimasta la chiave, se ha compiuto salti di mappa o meno, e in alcuni casi è sufficiente utilizzare uno spray che lubrifichi per fare meno fatica ad estrarla con un paio di pinze, oppure in situazioni più gravi di incidere la lamiera dove è stata inserita la chiave con un qualsiasi strumento appuntito e sottile, e successivamente tentare l'estrazione della chiave

Può anche verificarsi il blocco per causa di motivi meccanici della serratura; in questo caso è caldamente consigliata la sostituzione dei pezzi, se possibile, o della serratura stessa, al fine di non incorrere nuovamente nello stesso problema.

Nei tentativi autonomi di sbloccaggio della chiave, è importante ricordare infine di non forzare troppo e muovere la chiave in maniera delicata, troppa energia potrebbe peggiorare la situazione e causare altri problemi alla serratura, portando ad una sicura sostituzione in blocco.

 

 

8 aprile 2014 - Posted by Admin

Serramenti: una scelta importante

 

Fabbro Serramenti Milano: 331.2526149Quando si decide di installare dei nuovi serramenti, oltre la giusta preoccupazione di rivolgersi a tecnici professionisti per un lavoro ben svolto, bisogna conoscere anche quali possono essere le soluzioni più adatte per soddisfare le proprie necessità.

I nostri serramenti infatti oltre a provvedere una buona illuminazione dell'ambiente in cui sono posti, devono dare garanzie certe per la protezione contro gli agenti atmosferici, inquinamento acustico e protezione dalle forzature.

Montando delle nuove finestre bisogna tener conto principalmente di un fattore, ovvero l'isolamento termico che esse procurano: un buon isolamento infatti garantisce di ridurre il costo della spesa energetica del riscaldamento, e per far si che sia realmente efficace, deve avere almeno due guarnizioni progettate proprio per resistere alle infiltrazioni d'acqua e a ltre sollecitazioni esterne, mantenendo quindi l'isolamento a tenuta dell'aria.

Queste varie caratteristiche tecniche sono tutte stabilite grazie a norme comunitarie che tutelano il cliente per la massima trasparenza possibile, per avere certificati di affidabilità di ciò che si richiede, come per esempio per quanto riguarda il calcolo del coefficente di trasmittanza termica, stabilito dalle norme comunitarie UNI EN ISO 10077-01, o anche dalle norme UNI EN 12207, che descrivono le specifiche di permeabilità dell'aria di un serramento valido a contrastare l'inquinamento acustico.

 

1 aprile 2014 - Posted by Admin

Sistemi di sicurezza per gli infissi

 

Sensori infissi Milano: 331.2526149Spesso e volentieri si cerca di proteggere la casa installando inferriate metalliche a grata davanti la finestra, o con altri invasivi interventi murari, in modo da rispondere ad una mancanza di sicurezza per via dei punti di accesso che la nostra abitazione offre con finestre e balconi.

Oggigiorno però, il progresso tecnologico nella progettazione degli infissi e lo sviluppo dei nuovi sistemi antintrusione, si fondono fra loro con l'obiettivo di dare maggiore tranquillità e serenità alle famiglie con sistemi di controllo integrati nell'infisso e a scomparsa.

Questi sistemi sono installati direttamente dentro le ante, non si notano quindi con l'infisso chiuso, ed è a impatto zero sulla forma e sull'estetica del serramento, non richiedendo infatti cablaggi o opere murarie di qualsiasi tipo.

Le finestre con sistemi d'allarme integrati sono competitive non solo per i vantaggi che ne trae il privato, come la protezione contro i tentativi di effrazione, ma i sistemi utilizzati sono modulari, ovvero integrabili con sistemi diversi della casa per un controllo intelligente grazie alla tecnologia wireless di cui sono composti.

C'è una vasta gamma di dispositivi, anche accessori, sui quali fare affidamento, fra questi ricordiamo: sensori per portoni blindati, telecomandi per il controllo a distanza, sirene da esterni e interni, sensori di accensione luci e molto altro che serva a garantire la sicurezza della nostra abitazione

 

24 marzo 2014 - Posted by Admin

La sostituzione delle serrature

 

Cilindro europeo fabbro Milano: 331.2526149Per una maggiore sicurezza della tua abitazione, per la protezione contro i malintenzionati dei tuoi cari e dei tuoi beni, spesso è consigliabile sostituire una vecchia serratura realizzata con criteri di sicurezza ormai superati e obsoleti, come quelle con pompa a cilindro o a doppia mappa, che risultano essere apribili ormai in pochi minuti.

Non è però necessario fare un intervento costoso e lungo. Per cambiare semplicemente una serratura infatti un bravo specialista può intervenire per ovviare al problema in pochi minuti, rendendo la porta d'ingresso più sicura contro i tentativi di effrazione.

Tendenzialmente una serratura ha un ciclo vitale lungo, ma per mantenere ottimali le sue prestazioni, per evitare inceppamenti dei meccanismi che possono usurarsi per l'uso, andrebbero aggiornate o sostituite ogni 5 - 6 anni; principalmente la ragione di questa sostituzione, è che spesso in questo lasso di tempo i ladri riescono ad aggiornarsi sulle tecniche di effrazione più adatte alla forzatura della serratura, in pochi minuti e senza troppi disturbi.

Una serratura a doppia mappa ad esempio presenta diversi punti deboli, come la presenza di diversi strumenti atti a fare un calco preciso della chiave, direttamente dall'interno della serratura, o di altri attrezzi che i malintenzionati possono usare per forzare col minimo rumore ed in pochi minuti la vostra serratura.

Oggi fra le serrature più sicure si annoverano sicuramente le serrature dette "a cilindro Europeo", che vanno ad aggiungere diverse soluzioni tecnologicamente più avanzate rispetto alle serrature a Doppia Mappa, essendo dotate infatti di un corpo che assicura la protezione contro trapani e resistenti allo strappo, hanno inoltre, le versioni più sofisticate, dei perni che non permettono il sondaggio per la clonazione della serratura e un sistema antisfilamento, sistemi di controllo del profilo della chiave e inoltre queste serrature ricevono al momento della produzione un trattamento che ne eviterà l'usura nel tempo, rendendole più resistenti all'usura e durevoli nel tempo.

Con il tempo sono stati trovati anche per il cilindro europeo dei punti deboli, ma grazie agli innovativi sistemi dei cilindri "anti-bumping" e con la protezione di un sistema Defender, la vostra porta d'ingresso sarà inattaccabile per qualsiasi professionista dello scasso, per aggiungere poi un ulteriore barriera di difesa è possibile richiedere una "serratura a cilindro europeo con trappola" che è una speciale serratura che riconosce i tentativi di manomissione e forzatura della stessa e va a bloccarsi permanentemente, rendendo impossibile la sua apertura.

Difendere la propria porta d'ingresso è facile, affidati sempre però ai migliori professionisti della tua zona. Contattaci con fiducia!

 

 

18 marzo 2014 - Posted by Admin

Il defender: una sicurezza in più

 

Serratura Defender Milano: 331.2526149Il sistema per serrature Defender è una particolare innovazione tecnologica applicabile alla serratura di una porta blindata per renderla maggiormente a prova di intrusione.

Il Defender è un sistema di protezione costituito da una barriera d'acciaio antitaglio spessa e robusta, che non permette di raggiungere fisicamente il buco della serratura, senza la possibilità che uno scassinatore possa manometterla o aprirla, ed è rimovibile soltanto grazie ad una specifica chiave magnetica codificata.

Questa forma di difesa attiva quindi è molto utile se la porta ne consente l'installazione; infatti solo le porte blindate che montano serrature a cilindro europeo sono adatte all'applicazione del defender, che si applica proprio davanti al cilindro.

Questo sistema di protezione garantisce resistenza contro la perforazione dei trapani, agli attacchi tramite tubo innocenti e impedisce la rottura del disco di protezione tramite estrazione, e impedendo di fatto anche qualsiasi tipologia di aggancio per un eventuale tentativo di forzatura con il piede di porco; alcuni modelli hanno inserito addirittura un allarme elettrico che scatta quando la porta è sottoposta a tentativi di effrazione e di forzatura, ed è collegabile alla maggior parte degli allarmi di casa odierni.

Oggigiorno il defender rappresenta dunque un ottimo sistema antiscasso contro diverse tipologie di interventi che un malintenzionato, anche munito di strumenti ed attrezzature varie, possa tentare contro la vostra porta, garantendo quel livello di sicurezza in più che altri non possono darti. Contattaci al 331.2526149 per ulteriori informazioni.

 

 

11 marzo 2014 - Posted by Admin

Agevolazioni fiscali 2014 per le ristrutturazioni

 

Agevolazioni fiscali ristrutturazioni 2014Fino al 31 dicembre 2014 è possibile ottenere sgravi e agevolazioni fiscali per tutti gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, quindi restauri e ristrutturazioni, con detrazioni che arrivano fino al 50% della spesa. E' quindi un ottimo periodo per eseguire lavori di manutenzione straordinaria, per opere di restauro e di risanamento conservativo per i lavori di ristrutturazione edilizia, la detrazione viene applicata anche agli interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell'immobile danneggiato da eventi calamitosi.

Fra le varie misure, esiste anche quella per gli interventi relativi all'adozione di misure finalizzate a prevenire rischi di atti illeciti da parte di terzi, quindi la riparazione o sostituzione di cancellate o recinzioni degli edifici, l'apposizione di grate sulle finestre o la loro sostituzione, installare porte blindate o rinforzate; anche sull'installazione di impianti antifurto c'è questo tipo di detrazione oltre che gli sgravi sull'adozione di misure di sicurezza antisismiche degli edifici.

Che si tratti dunque di manutenzione ordinaria o straordinaria delle proprie abitazioni, potersi sentire sicuri oggi è ancora più facile e conveniente, grazie alle agevolazioni fiscali che ci permetteranno di avere una sicurezza maggiore e un'abitazione conforme alle direttive europee di sicurezza e con una rinnovata vivibilità, approfittane!
Chiamaci al 331.2526149 per informazioni dettagliate su costi e preventivi.

 

 

4 marzo 2014 - Posted by Admin

Guida alla scelta: porte blindate e di sicurezza.

 

Porte blindate Milano: 331.2526149La porta d'ingresso è il primo baluardo della difesa alla propria abitazione; essa costituisce la prima "difesa passiva" contro cui i malintenzionati devono cimentarsi, è per questo che una sapiente scelta di una buona porta possa assicurarci contro imprevisti e visite sgradite: questo grazie alle sue proprietà antiscasso, ma non tutte le porte sono uguali e offrono la stessa protezione.
Le porte blindate sono l'esempio migliore fra le porte progettate per garantire l'inviolabilità da parte di malintenzionati e scassinatori; per porta blindata si intende generalmente un serramento realizzato con un telaio dai profili in acciaio scatolari, installata direttamente alla muratura mediante delle staffe, e collegata al pavimento con del ferro pieno, la sua anta è realizzata con una doppia lamiera in acciaio e a volte anche da una terza posta a protezione della sua serratura e dei meccanismi di chiusura.

Differenze fra le varie porte

Quello che differenzia una porta blindata dall'altra, e che quindi differenzia i livelli di sicurezza che esse offrono, è innanzitutto il grado di sicurezza che viene certificato secondo le norme UNI ENV 1627 (e successive) che stabilisce le diverse classi di sicurezza per le porte blindate che varia dal livello 1 al livello 6, e per stabilire questa differenza, le porte vengono sottoposte a 3 tipologie principali di prove, secondo le norme comunitarie in merito:
1)resistenza al carico statico
2)resistenza al carico dinamico
3)resistenza all'attacco manuale
In generale, per la protezione di un appartamento in un condominio, è necessaria una porta che abbia raggiunto ALMENO il livello 2 di protezione, per abitazioni unifamiliari e villette invece sono consigliate le porte che abbiano un livello di protezione almeno come il 3° o il livello 4.
Non tutte le abitazioni però necessitano degli stessi livelli di protezione: la scelta migliore della porta che risponda ai propri bisogni di sicurezza è condizionata dai fattori di rischio effettivo di quella particolare abitazione, anche a seconda di cosa vi è in essa contenuto.

L'importanza di avere sempre un tecnico esperto al tuo fianco

Un importante punto in comune che hanno però tutte le porte blindate, a prescindere dal loro grado di protezione, è l'installazione della stessa, che costituisce la prima vera operazione fondamentale per garantire la sicurezza antieffrazione; quindi è di primaria importanza affidarsi a persone esperte e professionali del settore che sappiano lavorare con gli strumenti più idonei ad un corretto montaggio della porta blindata, per il fissaggio al muro del telaio e per il consolidamento delle pareti, servono quindi interventi murari più o meno invasivi, a seconda del caso.

Le serrature: un ulteriore punto di foza

Ciò che veramente distingue una porta blindata da un'altra, a parte le tipologie di lavorazione, è la sua serratura, di cui in questi anni si è avuta una grande trasformazione, sia per tipologia che per garanzia di sicurezza: oggi infatti rispondono a soluzioni all'avanguardia che consentono a tutti di sentirsi sicuri e protetti nella propria abitazione.
Innanzitutto nelle serrature di una porta blindata si deve distinguere fra serrature di tipo elettronico o di tipo meccanico.

Le serrature di tipo elettronico sono quelle di più moderna concezione ed utilizzano a differenza delle solite chiavi: telecomandi a distanza, tessere magnetiche con lettore oppure tastiere alfanumeriche, e per i più maniaci della protezione sono disponibili anche sistemi di accesso Biometrico che non hanno bisogno di chiavi o password, si affidano infatti ad un sensore termico che riconosce l'impronta digitale che sarà preregistrata dall'installatore.

Per quanto riguarda le serrature più classiche invece, il mondo delle serrature di porte blindate di tipo meccanico hanno le classiche strutture interne in acciaio e possono essere a doppia mappa, a cilindro a profilo europeo, o entrambe.

Con serratura a doppia mappa si indica una serratura "a leve", azionata da chiavi a gambo lungo, i cui denti combaciano con una serie di piastre in metallo che permettono, per sollevamento, l'apertura o la chiusura dei chiavistelli della stessa, le versioni più recenti della serratura a doppia mappa hanno uno spazio destinato ad un cilindro che aziona direttamente il catenaccio, favorendo quindi l'uso di un sistema combinato fra la serratura a cilindro e a doppia mappa che incrementa notevolmente il livello di sicurezza della serratura.

Le serrature a cilindro europeo comprendono un corpo in ottone al cui interno perni e molle caratterizzano la cifratura della chiave corrispondente, i modelli più efficaci hanno dei rinforzi in acciaio che evitano lo spezzamento, e anche dei perni di cifratura in acciaio antitrapano; un ulteriore punto di forza delle serrature a cilindro è la difficoltà di duplicazione delle sue chiavi, grazie allo speciale tesserino assieme al quale vengono vendute.
Non esitare a contattarci al 331.2526149 per avere informazioni dettagliate su costi e preventivi.